Guide: L’Espresso, I Ristoranti d’Italia 2011

Autunno, tempo di guide eno-gastronomiche. A salire sugli scaffali in questi giorni è la guida de l’Espresso ‘I ristoranti d’Italia 2011’ che ha consacrato Massimo Bottura il nuovo re della cucina italiana con il punteggio record di 19,75/20.

Lo chef dell’Osteria Francescana di Modena, che ha sbaragliato la concorrenza distaccando di un quarto di punto i due colleghi rivali Gianfranco Vissani e Massimiliano Alajmo, era già finito nella top ten dei 50 migliori ristoranti del mondo della competizione internazionale ‘The S.Pellegrino World’s 50 best restaurants 2009‘.

Il giovane dell’anno, sempre secondo l’Espresso, è invece Pier Giorgio Parini, lo chef dell’Osteria Povero Diavolo di Torriana, celebre per il riso bianco, cotto con un brodo di cipresso, dove l’assenza di colore non corrisponde all’assenza di sapore. Anzi.

Con loro, a tre cappelli, una schiera di grandi cuochi, tutti con una personalità diversa ma esponenti di quella che viene ormai chiamata la Nuova Cucina Italiana. Tra questi spicca il neofita Pino Cuttaia, chef del ristorante La Madia di Licata, in provincia di Agrigento, distintosi per la sua interpretazione di seppia ripiena e pasta al nero di seppia.

E per concludere il volume è arricchito dalla storia d’amore tra i gourmet e la birra. Una tendenza segnalata nella guida in modo specifico con le ‘Tavole della birra’, speciali pagine gialle del volume, formulate in attesa della prima Guida dedicata a questo fenomeno, firmata L’Espresso e AssoBirra.

Lascia un commento

Powered by WP Hashcash